7 cose da tenere a mente quando parli con potenziali investitori

Se stai facendo fund raising o capital deployment, ogni momento può essere valido per incontrare potenziali investitori per il tuo business. Ecco un breve vademecum dei comportamenti virtuosi:

1. “Tutta la verità, nientaltro che la verità”

Perdonami l’ovvietà, ma almeno una volta la tentazione sarà venuta a tutti: mentire “a fin di bene”. Però esiste una sostanziale differenza tra l’essere ottimisti (capita a molti!) e raccontare fatti che non sono veri. Faccio un esempio, hai preso un caffè con un potenziale investitore molto conosciuto, al quale la tua idea piace ed anche il team ma non è convinto del business model (o di qualche altra cosa) e vuole attendere (ahimè succede spesso) prima di darti anche un soft commitment. Ci sta che tu possa raccontare ad altri di quanto interessato si è mostrato costui, magari contando sul fatto che riuscirai a convincerlo ad investire nel prossimo round di finanziamento. Evita però di spingerti oltre, ad esempio dire che ti invierà a breve un term sheet. Ne va della tua reputazione che è un bene estremamente prezioso.

2. Conosci approfonditamente il tuo mercato

A meno che l’investitore con cui stai parlando non faccia parte della tua stessa industry, durante gli incontri dovresti essere quello che ne sa molto di più sul tuo mercato, il meglio informato su chi sono i competitors, quali sono le aspettative dei clienti, gli ultimi trend, etc… Mostrare di conoscere a fondo questi temi aggiunge alla tua credibilità e di conseguenza è un ottimo segnale per qualunque investitore.

3. Non essere arrogante

C’è un bel video di Marco Montemagno che parla della differenza tra autostima ed arroganza; un imprenditore capace è colei o colui che è confidente ma allo stesso tempo non si pone per definizione al di sopra degli altri. Anche quando magari si trova di fronte ad un potenziale investitore che appare supponente o poco competente (potrebbe comunque insegnarti qualcosa!). Al contrario, non essere arroganti ci permette di ascoltare meglio, imparare dai feedback che riceviamo e risultare sicuramente più simpatici.

4. Lavora di squadra

Oggi vince sempre la squadra, per quanto i founder siano bravi. Ecco perchè alcuni investitori potrebbero chiedere di rinforzare il team con competenze che non sono ancora presenti. Avere la capacità di capire i propri limiti, mostrandosi disponibile a collaborare con persone competenti oltre a dimostrarsi capace di saper delegare e distribuire i meriti evitando eccessi di protagonismo, dà ad un investitore la sensazione che l’imprenditore può essere la persona giusta per guidare la società durante la crescita.

5. Crea un piano (finanziario)

Avere un piano finanziario credibile che riflette la nostra strategia è fondamentale per dimostrare di avere confidenza con i numeri, poterli realizzare, capire velocemente l’impatto di eventuali cambiamenti (che ci saranno ovviamente!) e modificare le proprie decisioni finanziarie. Dell’importanza di creare e manutenere un piano finanziario parlo in diversi altri post che puoi consultare sul blog.

6. Comunica, comunica, comunica

Saper comunicare è fondamentale per trasmettere le proprie idee, motivare e convincere gli altri stakeholders. Certo ci sono persone che hanno un talento naturale ma tutti noi possiamo essere dei buoni comunicatori se lo vogliamo veramente. Serve applicazione (esercitati!) e la capacità di adattare il messaggio al nostro interlocutore. Prima di parlare con un potenziale investitore, oltre a ripassare bene quello che vuoi dirgli, dovresti conoscere la sua esperienza, le società in cui ha investito e persino lo stile di comunicazione che preferisce. Esprimersi bene può fare la differenza.

7. Cura gli aspetti organizzativi

Alcuni imprenditori sono iper organizzati, altri prediligono gli aspetti creativi. Se sei tra questi ultimi assicurati di essere al di sopra di uno standard minimo, ovvero presentati puntuale agli incontri (è segno di rispetto), assicurati che ci sia un’agenda chiara per l’incontro e che tutti i partecipanti siano informati ed abbiano ricevuto il materiale giusto, condividi una strategia chiara con il tuo team se è necessario che siano presenti più persone, invia prontamente ulteriore documentazione dopo il meeting, etc…


Se ci sono altri comportamenti che ritieni importanti, condividi le tue osservazioni nell’area commenti e se vuoi tienimi al corrente su come vanno i tuoi meeting.

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s