Valutare una start-up, più arte che scienza

Il valore di una startup dipende da una moltitudine di fattori e soprattutto nelle fasi iniziali, è soggetto ad una forte arbitrarietà. L’obiettivo di questo post è quello di illustrare la complessità di una valutazione e i fattori che la influenzano al fine di:

  1. migliorare la tua capacità negoziale,
  2. individuare le possibili motivazioni di una valutazione anomala,
  3. aiutarti a prendere le migliori decisioni per ottimizzare la valutazione dell’azienda.

Questo post fa parte di una serie di tre: Qui presento le motivazioni dell’arbitrarietà, in un post successivo elenco le metodologie più adatte e utilizzate per fare una valutazione realistica (ma mai precisa!) fase per fase, ed in uno seguente fornisco una descrizione di ciascuna metodologia, con pro e contro.

Allora, quali sono i fattori principali che rendono difficile e quindi arbitraria la valutazione di una startup?

  • Indicatori finanziari: A seconda della fase di sviluppo dell’azienda possiamo trovarci di fronte ad una carenza di metriche finanziarie: mancanza di ricavi, margini negativi o troppo bassi, track record limitato o altamente volatile (per cui le stime del tasso di crescita di ricavi, margini e costi risultano molto incerte). Inoltre per le startup più innovative, può essere molto difficile stimare correttamente il valore del mercato di riferimento (market sizing) perchè non ne esiste ancora uno, o si trova in stato embrionale.
  • Fattori intangibili: E’ altamente arbitrario attribuire un valore ad alcuni elementi della startup, che pure nella pratica ne possono influenzare significativamente il valore, come il team, il software, il brand o i brevetti, acquisiti o in via di definizione.
  • Dinamiche di mercato: La nazione in cui ha sede operativa la società è rilevante, perchè la valutazione si regge sull’incontro di domanda e offerta di capitali e per le startup una buona parte dell’offerta proviene da investitori locali. Sappiamo bene che, due aziende simili, ma una con sede in Italia e una negli Stati Uniti, potrebbero avere una valutazione molto ma molto diversa. Oltre al fattore geografico anche quello temporale ha una rilevanza notevole, pensa a quanto valevano le startup americane dot.com prima e dopo lo scoppio della bolla del 2001; ovvero esistono trend di investimento verso settori strategici (es. negli ultimi anni la realtà aumentata, l’intelligenza artificiale o l’internet delle cose), nei quali gli investitori sono disposti a pagare un premium pur di entrare…
  • Altri fattori: tipicamente legati alla negoziazione e agli attori in gioco, ad esempio è impossibile prevedere quanto può incidere un processo di investimento molto competitivo, o logiche di investimento poco razionali. Tali fattori influenzano il prezzo di un singolo deal ma i loro effetti non saranno replicabili in altre situazioni.

Al maturare della startup, il conto economico assume un aspetto classico (ricavi, margini positivi, variazioni più contenute) e vi saranno più dati storici per stimare in maniera attendibile i risultati futuri; come conseguenza, il range di valutazione delle startup più grandi sarà più stretto e affidabile.

In ogni caso per ridurre la variabilità di una valutazione è possibile:

  1. Applicare le metodologie migliori, fase per fase
  2. Confrontare metodologie che seguono approcci diversi
  3. Ridurre l’asimmetria informativa tra l’investitore e la start-up
  4. Approntare un piano finanziario aggiornato e ben strutturato (qui trovi un post sulle caratteristiche basilari di un financial plan)

Nel prossimo post di questa serie ti suggerirò le metodologie più adatte a valutare una startup, fase per fase. Se vuoi evidenziare altri fattori che influenzano il valore di una startup, o le metodologie che hai utilizzato per valutare la tua azienda ti esorto a condividere la tua esperienza nei commenti.

 

One thought on “Valutare una start-up, più arte che scienza

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s